giovedì 5 marzo 2015

Acquistare opere d'arte: un Gauguin dal valore di 300 milioni di dollari

I miei studenti spesso mi sottopongono questa domanda:

Prof quanto vale l'opera che sta spiegando? Cosa ne determina il prezzo????

Non è sempre facile rispondere: i ragazzi oggi non si accontentano di un banale: l'opera che abbiamo analizzato ha u valore inestimabile!!! Non tutto ha un prezzo ... l'opera per prima cosa deve piacere; se poi vogliamo passare dal cuore al cervello, allora, una volta che il quadro ci piace, possiamo controllarne il valore consultando i risultati delle battute d’asta dell’autore. Oggi esistono tanti siti e banche dati. Uno dei più attendibili è Artnet. Al momento dell’acquisto occorre poi verificare la documentazione dell’opera, per essere sicuri che è inequivocabilmente autentica e non gravata da ipoteche o simili. Cerco di illustrare gli elementi che contribuiscono a stabilire il prezzo di uno specifico quadro e mi soffermo sull’arte moderna e su quella contemporanea, i due periodi più rappresentati nel mercato e più richiesti dai collezionisti, soprattutto da quelli che si stanno affacciando sul mercato.

Committenti, poi collezionisti, Corporate Art Collections poi galleristi: ci sono vari modi per acquistare arte!!!! 







Cerco se possibile di spiegare sempre ai miei studenti con casi concreti come si verificano certi eventi:il 6 febbraio 2015 è stato infatti venduto per la cifra di 300 milioni di dollari il quadro di Gauguin dal titolo "Nafea Faa ipoipo" dipinta da Paul nel 1892 e che raffigura appunto due ragazze di Tahiti nel paesaggio polinesiano. Trattasi di nuovo record mondiale nella storia dell’arte: l’opera ha infatti battuto il precedente primato conquistato nell’aprile del 2011 da un altro Paul Cézanne, il cui dipinto «I giocatori di carte»(1893) venne acquistato per 250 milioni di dollari.


Ma chi sono gli acquirenti? Si tratta per entrambi i quadri della medesima famiglia regnante per essere esposto nel museo di Doha. Perché, ormai, non comperano più la grande arte i maggiori musei americani, o i massimi collezionisti degli States, e nemmeno il ricchissimo Getty Museum: nel 2013, è stato proprio il Qatar, ad esempio, il Paese che ha acquistato in maggiore misura al mondo opere contemporanee; così almeno afferma l’autorevole The Art Newspaper. E la sceicca al Mayssa bint Hamad bin Khalifa al-Thani non bada davvero a spese.
Sheikha Al-Mayassa bint Hamad bin Khalifa Al-Thani 



Fig. 5     





Del resto, il nuovo museo della capitale, Doha, è come una rosa sbocciata nel deserto, ma con la firma dell’architetto francese Jean Nouvel, che verrà inaugurato nel 2016. La vendita è stata ammessa dallo stesso proprietario del Gauguin, il sessantaduenne Rudolf Staechlin, già esperto d’arte per Sotheby’s oggi residente a Basilea. Staechlin durante la vita ha messo insieme una ventina di capolavori dell’impressionismo e del post-impressionismo (da Manet a Van Gogh), finora affidate in deposito al Kunstmuseum di Basilea: Nafea faa ipoipo (traducibile come «Quando ti sposerai?») era oltretutto esposto fino a pochi giorni fa nel museo, comparendo anche sulla copertina del catalogo che illustrava la collezione Staechlin. Il nuovo proprietario riceverà stabilmente il quadro solo nel gennaio2016, dopo la sua esposizione in tour alla Beyeler Foundation di Basilea già in questo mese di febbraio, poi al Museo Reina Sofía di Madrid e infine alla Phillips Collection di Washington. Il tour finirà a Doha, dove solo pochi andranno ad ammirarlo. Certo che Cézanne e Gauguin non avrebbero mai pensato che le loro opere sarebbero state esposte nel deserto ma questo è il mercato dell'arte e non lo si può fermare soprattutto se non si hanno i petrodollari da spendere!!!!


Guardate il progetto di Nouvel ... Come tutte le capitali di ogni nazione, Doha attendeva la costruzione del tempio della propria cultura, che esprimesse non solo lo stretto legame esistente tra la popolazione che edifica e il paesaggio circostante, ma anche il livello di ricchezza raggiunto grazie alle risorse naturali ................. Buona visione!!!!!!



Nessun commento:

Posta un commento