Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

Cactus finiti!!!!

Immagine
Finalmente i cactus sono terminati ........... sono molto soddisfatta dei miei alunni riesco a stupirmi sempre!!!!!





















Campi di tulipani e mulini a vento!!!

Immagine
Sono soddisfatta del lavoro svolto dai miei giovani studenti della classe prima di Faella!!! All'inizio molto scettici sulla riuscita della loro prova, al termine della lezione orgogliosi dell'effetto ottenuto: un'immagine colorata e sorprendente. Gli alunni hanno tracciato una linea orizzontale e individuato un punto di fuga. su questo semplicissimo schema hanno disegnato lunghe file di tulipani con pennarelli colorati. Sagome di mulini a vento e edifici agricoli sono stati aggiunti alla linea dell'orizzonte utilizzando il nero. Mentre alcuni ragazzi hanno seguito le indicazioni dell'insegnante, altri preso iniziative molto interessanti: si parla sempre di utilizzare licenza artistica! Così uno studente ha chiesto se poteva creare il suo paesaggio come una scena di notte. Ho detto di sì, a patto che utilizzasse diversi colori.Un altro ha proposto di sostituire i romantici fiori con prodotti dell'orto ed ha creato una scena multicolore interessante. Spesso non…

Cactus messicani!!! Prima parte

Immagine
Spesso mi sono imbattuta sulle bacheche di Pinterest in prove dedicate ai Cactus: pianta grassa di varie forme e con fiori di vari colori coltiva in vaso. Non credevo che proporre alle classi seconde il disegno di un cactus vaso generasse così tanta creatività ............... posto alcune foto delle prime fasi del lavoro che già fanno capire come la prova sia stata svolta con passione ................... posterò in seguito i cactus terminati!!!


















Disegnare un gufo!!!

Immagine
Nelle tradizioni e nell'immaginario dei popoli di tutto il mondo, i rapaci notturni sono sempre stati un simbolo negativo, capace di suscitare timore e diffidenza. Le abitudini notturne, il comportamento predatorio, i grandi occhi frontali, la voce inquietante, i ciuffi sul capo simili a due diabolici cornetti sono le caratteristiche che hanno fatto associare questi uccelli a qualcosa di triste o spaventoso. E’ per questo che, con un neologismo molto utilizzato negli ultimi anni, si dice “gufare”, nel senso di prevedere negativamente gli avvenimenti e caratterizzandone la cattiva riuscita. Nella tradizione magica, infine, gli vengono attribuiti diversi poteri: la visione notturna, la furtività, la magia, la saggezza nonché – per la sua vista notturna – la chiaroveggenza. Per i miei alunni è un simpatico compagno di giochi che aiuta ad essere saggi. Posto alcune prove svolte dalla classe seconda di Faella.




 ì