giovedì 20 aprile 2017

Disegnare un gufo!!!


Nelle tradizioni e nell'immaginario dei popoli di tutto il mondo, i rapaci notturni sono sempre stati un simbolo negativo, capace di suscitare timore e diffidenza. Le abitudini notturne, il comportamento predatorio, i grandi occhi frontali, la voce inquietante, i ciuffi sul capo simili a due diabolici cornetti sono le caratteristiche che hanno fatto associare questi uccelli a qualcosa di triste o spaventoso. E’ per questo che, con un neologismo molto utilizzato negli ultimi anni, si dice “gufare”, nel senso di prevedere negativamente gli avvenimenti e caratterizzandone la cattiva riuscita. Nella tradizione magica, infine, gli vengono attribuiti diversi poteri: la visione notturna, la furtività, la magia, la saggezza nonché – per la sua vista notturna – la chiaroveggenza. Per i miei alunni è un simpatico compagno di giochi che aiuta ad essere saggi. Posto alcune prove svolte dalla classe seconda di Faella.





 ì







Nessun commento:

Posta un commento