sabato 6 agosto 2016

La cerimonia di apertura dei Giochi di Rio 2016 è made in Italy!!!!!!!!!!!!!!





Dietro le Olimpiadi brasiliane c'è tanto made in Italy: la pista di atletica, le piscine, le palestre e perfino la cerimonia di apertura!!! La Technogym di Cesena è la fornitrice ufficiale delle palestre ben 15 attrezzate con 1200 macchinari ultratecnologici collegati via cloud al piano di allenamento degli atleti. L'azienda mantovana Piscine Castiglione è stata scelta per creare le vasche del nuoto, pallanuoto, tuffi e sincronizzato: fiore all’occhiello dell'azienda è Myrtha, tecnologia esclusiva e brevettata, una vera e propria rivoluzione nel mondo della piscina, caratterizzata da un sistema modulare basato sull’utilizzo di pannelli in acciaio inox. La pista di atletica su cui Usain Bolt, il campione giamaicano della velocità, e centinaia di atleti correranno è stata concepita e realizzata da Mondo, azienda nata nel 1948 ad Alba, in provincia di Cuneo, e oggi realtà internazionale avendo montato le piste di tutte le edizioni precedenti fin da Montreal 1976. È Marco Balich, executive producer della Filmmaster, a firmare l'evento inaugurale dei Giochi di Rio ed è proprio l'imprenditore e produttore veneziano regista di grandi spazi, giocoliere di luci, da Torino 2006 al Carnevale di Venezia, all'Albero della Vita di Expo, le sue coreografie incrociano Broadway e Bollywood, opera lirica, circo e fiaba. La cerimonia olimpica per la prima volta ospitata in un paese sudamericano ha avuto luogo al Maracanã Stadium ieri sera ed mostrato gli esiti del lavoro di un nutrito team, all’opera dal 2011. Con una durata di più di quattro ore, la cerimonia di apertura ha regalato un’immersione nell’identità brasiliana, in un caleidoscopio di stimoli visivi e musicali che hanno ripercorso la storia del Paese. Che dire .. l'Italia quando mette in campo il talento, la passione, il senso del bello e dell'utile unito al nuovo è imbattibile!!!!



Nessun commento:

Posta un commento