La bellezza: Paolina Borghese scolpita da Canova!!!




ROMA: PAOLINA BORGHESE PIACE AGLI ITALIANI PIÙ DELLA GIOCONDA



Dovendo parlare di bellezza non possiamo non parlare di Canova e di una delle sue opere più famose: Paolina Bonaparte come Venere Vincitrice, 1805-1808, marmo, 160x120, Galleria Borghese, Roma.

Come fissare per l’eternità la bellezza effimera di una donna? Canova ha dato una risposta ineccepibile quando scolpisce Paolina Bonaparte: lo scultore mise a punto una particolare tipologia di ritratto divinizzato, “eternato”, mitizzato, Paolina come Venere vincitrice!!! La scultura ritrae la sorella di Napoleone. Tutto fin dall'inizio portava a fare di questa opera un oggetto di culto dal momento che l'artista più famoso d'Europa aveva ritratto una delle donne più belle e celebri dell'epoca nello splendore dei suoi 25 anni, nuda e avvolta dal fasto del trionfo imperiale del fratello. L'opera fu commissionata da Camillo Borghese che aveva conosciuto e sposato Paolina a Parigi nel 1803. Il matrimonio non fu felice e prima che Canova avesse terminato il suo capolavoro i due si erano già separati. La scultura, conclusa nel 1808, fu inviata a Torino, dove Camillo ricopriva la carica di Governatore Generale dei Dipartimenti transalpini; qui, nel 1812, fu costruito il meccanismo che permette alla statua di ruotare. Dopo la caduta di Napoleone, la statua tornò a Roma, presso il palazzo Borghese in Campo Marzio. Solo nel 1838 venne trasferita alla Villa pinciana, dapprima nella Stanza di Elena e Paride, quindi nell'attuale collocazione al piano terreno.

Risultati immagini per paolina poso nuda per canova

Paolina è Venere nel riconoscimento del suo trionfo e mostra dunque nella mano sinistra il pomo d'oro ricevuto da Paride: Canova ritrae la donna seminuda, adagiata su un triclinio, il braccio destro appoggiato sopra tre cuscini, i fianchi coperti da un panneggio, i capelli trattenuti da un nastro con l'unico ornamento di un prezioso bracciale al polso destro. Impudica, fiera della propria bellezza, sfrontata, la più giovane dei Bonaparte, una volta diventata principessa Borghese, non aveva esitato a posare nuda per Canova. Certo, trattandosi di una donna, la cauzione mitologica non era stata sufficiente a impedire un' ondata di scandalo, ma a chi le chiedeva se non avesse provato disagio a posare senza vestiti, Paolina rispondeva che tutto era andato per il meglio perché la sala era ben riscaldata!!!! Per poter ammirare nella sua totalità la statua vi consiglio di visionare il video!!!



Commenti

Post popolari in questo blog

Esercizi di prospettiva centrale!!!!

L'Arlecchino di Picasso