venerdì 28 settembre 2012

Sotto il cielo di Auvers








Dopo che Van Gogh lasciò l'ospedale di Saint-Rémy il 16 maggio 1890, lasciò il sud della Francia per dirigersi a nord. Fece visita al fratello Theo van Gogh a Parigi e quindi si recò ad Auvers-sur-Oise, su consiglio dell'amico Camille Pissarro, per essere sottoposto alle cure del dott. Paul Gachet. Qui Van Gogh trascorse le ultime dieci settimane della sua vita ed in questo breve lasso di tempo dipinse oltre 100 quadri. Come dico sempre ai miei studenti Notre-Dame d'Auvers ha fatto versare fiumi d'inchiostro ed è diventato un'icona inevitabile dell'opera di Van Gogh. La data e il luogo dell'esecuzione sono noti, dato che il quadro è descritto in una lettera del 3 giugno:


“Ho anche un quadro più grande della chiesa del villaggio - un effetto in cui l'edificio sembra essere viola contro un cielo di semplice blu scuro, cobalto puro, le finestre sembrano come macchie di blu oltremare, il tetto è violetto e in parte aranciato. In primo piano un pò di verde fiorito e di sabbia assolata rosa. E' ancora una volta simile agli studi che ho fatto a Nuenen della vecchia torre del cimitero, soltanto che probabilmente ora il colore è più espressivo, più sontuoso”.


Presento alcune prove eseguite dagli studenti delle classi terze ........................ avendoli visti nascere questi lavori sono per me delle piccole opere d'arte ..................... BRAVI RAGAZZI!!!!!






Irene G.

Viola S. 


Alessia P.

Martina S.

Simone P.










2 commenti:

  1. Nice work! It would be great with a translate-option :-)

    RispondiElimina
  2. Spero di essere riuscita ad attivare la funzione traduzione!!!!!!

    RispondiElimina